Le notizie di OssolaNews per i bocia ossolani

       

Michele Scaciga, artista eclettico, pittore, regista e molto altro ancora risponde alle domande di Ossola Junior.

Sei nato come fumettista e pittore, vero Michele?

Da anni però lavori con programmi informatici per realizzare opere d’arte “virtuali”, quanto è importante il web per un artista e quali possibilità offre?

Ho sempre avuto molta curiosità per i computer. Credo che sia stata sollecitata da una trasmissione televisiva dei primi anni '80, si chiamava BIT ed era condotta da Luciano De Crescenzo, il quale mostrava i primi Machintosh della Apple all'opera. Realizzava disegni usando il mouse. Che meraviglia. Ho, fin da allora, pensato che era un incredibile strumento espressivo, un utensile che l'artista poteva usare per comunicare le sue idee. Da allora non ho finito di stupirmi ed apprezzare le evoluzioni della tecnica in tal senso. I software spesso sono un po' complicati ed oscuri ma il web permette di leggere testi o vedere filmati che spiegano le funzionalità di qualsiasi cosa. Così ho studiato per acquisire conoscenza degli strumenti informatici. Senza internet questo sarebbe stato pressoché impossibile.


Quali i rischi per i ragazzi, a tuo avviso, nell’utilizzo della rete?

La rete offre risorse ma può essere anche una gran perdita di tempo.
Così come è una grande risorsa poter comunicare su Facebook e scambiarsi opinioni e idee, con una fonte da cui attingere spunti che ha dimensioni globali, allo stesso modo è un po' alienante se non si dedica del tempo a comunicare e  giocare nel mondo reale. Se si sta tanto davanti ad un monitor, a 40 centimetri dalla faccia, bisognerebbe, prima di andare a dormire, farsi una bella passeggiata e portare l'attenzione su cose reali ed esterne. Fa stare meglio.

Mondo reale e mondo virtuale, dove si incontrano e dove si separano?

Sono già assolutamente fusi l'uno nell'altro. Ad esempio la strada che si percorre in macchina ha una sua corrispondenza nella virtualità delle mappe del navigatore. Ma, se mi è consentita una riflessione riguardo alla virtualità, la realtà è intesa e modellata collettivamente attraverso l'immaginazione e la cultura. Le nostre azioni sono molto condizionate dalle favole, dalla pittura, dalla letteratura, dal cinema e dalla tv. Sarò sottile, neppure Mozart aveva l'Xfactor per la monarchia Austriaca. Persino la storia e il suo racconto sono di fatto una virtualità. Il mondo vero è in grossa parte modellato dal mondo delle idee. Un buon modo di viverlo è di creare idee e non solo subire quelle altrui.

Ci racconti del tuo ultimo lavoro “virtuale”, il Giroloco, che sta “appassionando” l’Ossola?

Ahaha. Non credo stia appassionando l'Ossola... se questo accadesse non potrebbe che farmi piacere. No, mi spiego. Giroloco ( HYPERLINK "http://www.giroloco.com" www.giroloco.com) è un'idea che mi è nata con l'obbiettivo di incuriosire giocando chiunque nel mondo, per far conoscere anche molto lontano l'esistenza e le bellezze della mia valle. È un obbiettivo ambizioso, ma credo di aver fatto un buon lavoro, innovativo, che a suo modo farà scuola, è stato tradotto in altre due lingue e pertanto sono fiducioso.

Carta stampata o web? Se fossi costretto a scegliere, quale delle due?

La carta stampata esisterà sempre per la maggior parte dei libri, ma in futuro (almeno tra 15 anni però) non esisteranno più i giornali, se non quelli online. Quando vado al bar a dare un'occhiata al quotidiano lo trovo spesso con notizie superate rispetto a quello che avevo letto online magari mezz'ora prima. Il destino dei giornalisti sarà di fornire il loro servizio solo su supporto informatico.

Oh, povero Echino Giornale Bambino! Adesso come faccio a dirglielo? (n.d.r.)

Michele Scaciga

Ultimo aggiornamento (Martedì 11 Dicembre 2012 15:05)

 

Ultime OssolaNews

Meteo
No Image Selected
No Image Selected

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze ed in alcuni casi per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information